Viaggio nel tempo tra i ghiacci

OggiScienza

SPECIALE GENNAIO – Il viaggio alla scoperta di luoghi remoti è da sempre un’attrazione per l’uomo. Se i viaggi avventurosi del passato e l’evoluzione di strumenti tecnologici all’avanguardia ci sembra che abbiano svelato tutti i segreti delle terre abitate dall’uomo, restano ancora luoghi inesplorati, domande inevase e la necessità di fare previsioni per il futuro.
Sono questi elementi che spingono i ricercatori ancora a partire verso luoghi inospitali e remoti. Se la capacità di adattarsi a condizioni estreme resta ancora un prerequisito di chi parte in missione, come si sono evoluti i viaggi in questi 30 anni che ci separano dall’inizio delle attività in Antartide da parte dell’Italia?

Quando partì Mario Zucchelli dell’ENEA, il ricercatore a cui oggi è dedicata la Stazione Italiana della Base di Terranova, era tutto da impostare: mancavano le strutture per ospitare i ricercatori, occorreva organizzare dal punto di vista logistico la ricerca ed era indispensabile…

View original post 1.070 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...