“A walk on the wild side”, versante italiano

OggiScienza

Dal video “What are Predatory Publishers”, Università del Manitoba https://www.youtube.com/watch?v=-xoQHTnTTrw

RICERCA – Sul sito della Scuola Superiore Sant’Anna, Manuel Bagues e Natalia Zinovyeva dell’Università Aalto di Helsinki e Mauro Sylos Labini dell’Università di Pisa hanno messo un “articolo di lavoro”, una bozza in pratica, intitolato come la canzone di Lou Reed. A differenza di altre analisi delle riviste predone e del loro mercato, questa raccoglie centinaia di esperienze personali.

Per una serie di ricerche, i tre economisti si erano procurati il curriculum di 46.244 candidati a una promozione

circa il 61% dei ricercatori e il 60% dei professori associati del Paese.

Hanno così scoperto che tra il 2002 e il 2012 su un totale di 1,8 milioni di articoli, circa il 5% (2.225) ne aveva pubblicati 5.798 su una rivista inclusa nell’elenco di Jeffrey Beall. Per saggiare l’affidabilità di quest’ultimo, a mille autori selezionati a caso hanno mandato un questionario, quantitativo (quante volte?) e qualitativo (com’è…

View original post 376 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...