Cercate un analgesico naturale? Provate con le parolacce

OggiScienza

swearing-294391_1280 Le parolacce sono uno strumento linguistico estremamente potente e sono importanti i certi momenti della vita, anche quelli più tragici. Crediti immagine: Pixabay

RICERCA – Un uomo è in piedi davanti a una bacinella di acqua ghiacciata. Improvvisamente, immerge la mano nel liquido e inizia a ripetere insistentemente una parolaccia molto volgare, sempre la stessa. La faccia è deformata da una smorfia di dolore, ma resiste. Alla fine l’uomo ritira l’arto, completamente arrossato, e smette di imprecare. Non è una scena di teatro situazionautico e nemmeno un carcere per sospetti terroristi. È il set sperimentale di uno dei lavori di Richard Stephens e il suo gruppo all’Università Keele, nel Regno Unito. Stephens studia le parolacce, in particolare la loro funzione comunicativa ed emotiva.

Il suo interesse nasce durante il parto della moglie: sconcertato dal linguaggio scurrile della sua compagna di vita, chiede all’ostetrica: ma è normale? La professionista, imperturbabile…

View original post 614 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...