Rientro a Terra per le alghe spaziali

OggiScienza

alghe stazione spaziale Solo uno dei campioni non è sopravvissuto ai 16 mesi fuori dalla stazione spaziale. Crediti immagine: ESA/ROSCOSMOS

RICERCA – Circa due anni fa arrivava dalla Stazione Spaziale Internazionale un carico molto particolare: mille piante germinate e cresciute nello spazio, a bordo della stazione, sono rientrate sulla Terra nei laboratori del botanico Simon Gilroy. All’inizio del 2016 una zinnia è spuntata dentro Veggie, la serra della stazione, coronando il (sofferto) successo ottenuto con la lattuga. Ora un “pacchetto spaziale” simile è atterrato nei laboratori del Fraunhofer Institute di Potsdam, in Germania. All’interno? Alghe e cianobatteri tornati a casa dopo aver affrontato fluttuazioni di temperatura estreme, dai –20 °C ai +50 °C, ma anche le radiazioni cosmiche e molto altro mentre crescevano fuori dalla ISS.

Prima di tutto sono vivi, riportano gli scienziati che lavorano al Biology and Mars Experiment, BIOMEX. Sia le alghe verdi del genere Sphaerocystis – dalle isole…

View original post 511 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...