Perché l’universo si espande? Il rompicapo di Einstein e la costante mancante

OggiScienza

“La recente rivelazione delle onde gravitazionali ha aperto una nuova finestra di osservazione sul nostro universo. ”Crediti immagine: ESA/Hubble & NASA and S. Smartt (Queen’s University Belfast)

SCOPERTE –  Cosa guida la continua espansione dell’universo? La risposta potrebbe arrivare dal lontano febbraio 1917, da un “errore” nella teoria della relatività del celebre fisico Albert Einsten e dagli esperimenti sulle onde gravitazionali ideati dai ricercatori dell’università di Edimburgo guidati da Lucas Lombriser.

La teoria di Einstein prevedeva che l’universo fosse in continua espansione, una visione in contraddizione con le teorie scientifiche del secolo scorso, che lo ritenevano stazionario. Per questo motivo Einstein introdusse una costante cosmologica, che doveva rimediare al suo errore, e che oggi potrebbe essere la chiave per capire perché l’universo continua a correre e quale sia l’energia che funge da motore e guida la sua espansione.

La costante cosmologica rappresenta ancora, nel 2017, un grande rompicapo, che…

View original post 384 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico, lavoro nella sicurezza in una industria chimica, e per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...