Scoperto il meccanismo alla base della sindrome del cigno nero

OggiScienza

blood-1813410_1280 L’infiammazione dei vasi sanguigni è alla base della comparsa di trombosi che caratterizzano la sindrome del cigno nero. Crediti immagine: Public Domain

RICERCA – La sindrome da anticorpi anti-fosfolipidi (APS) – chiamata anche sindrome del cigno nero – è una malattia rara autoimmune caratterizzata dalla comparsa di trombosi arteriose o venose e poliabortività in soggetti relativamente giovani, dai 20 ai 50 anni, con una prevalenza di 50 casi su 100 000 persone. Sebbene sia la causa del 14% di tutti gli ictus, dell’11% di tutti i casi di infarto del miocardio, del 10% di tutte le trombosi venose profonde, e del 9% dei casi di poliabortività spontanea, si tratta di una patologia che spesso viene diagnosticata in ritardo, e della cui origine finora si sapeva comunque poco.

Uno studio italiano, coordinato da Mario Milco D’Elios della Lupus Clinic dell’Università di Firenze insieme a Pier Luigi Meroni dell’IRCCS Auxologico…

View original post 770 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.