Abuso di sostanze negli adolescenti: un test per valutare la predisposizione

OggiScienza

6308268996_b6f2947178_b L’attivazione del cervello osservata con una risonanza magnetica funzionale potrebbe indicare la predisposizione degli adolescenti a fare uso di sostanze che inducono una dipendenza. Crediti immagine: Chuck Grimmett, Flickr

SCOPERTE – Analisi di risonanza magnetica funzionale potrebbero aiutare a capire se un giovane è predisposto a sviluppare disturbi legati all’uso di sostanze. Lo afferma uno studio condotto da Brian Knutson della Stanford University e Christian Büchel dello University Medical Centre Hamburg-Eppendorf, descritto su Nature Communications.

Lo studio si è concentrato sul comportamento di ragazzi che esprimono il tratto della personalità noto come novelty seeking (ricerca della novità). Le persone che presentano questa caratteristica hanno un’accentuata tendenza all’esplorazione, sono curiose e impulsive, si annoiano facilmente e hanno un’alta propensione al rischio. In alcuni casi, queste caratteristiche assumono connotazioni negative: l’obiettivo dello studio era proprio quello di capire quando i comportamenti diventano distruttivi.

I ricercatori hanno utilizzato un…

View original post 433 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...