Quanto sono inquinate le città italiane?

OggiScienza

Il traffico è responsabile di gran parte delle emissioni di particolati inquinanti nelle nostre città. Crediti immagine: Maria Grazia Montagnari, Flickr

SPECIALE MARZO – Gli ambienti urbani in Italia, quanto a inquinamento non se la cavano affatto bene. Lo scenario dipinto dall’ultimo Dossier di Legambiente – che ogni anno analizza la situazione attraverso la raccolta dei dati aggiornati quotidianamente dai siti delle Arpa, delle Regioni e delle Province – è infatti poco confortante. Nel 2015 ben 48 delle 90 città italiane monitorate hanno superato la soglia dei 35 giorni consentiti per lo sforamento dei valori limite per il PM10. In altre parole, oltre la metà delle città esaminate supera il limite di 50 migrogrammi di PM per metro cubo giornaliero per troppi giorni durante l’anno. Frosinone, Pavia, Milano, Torino e Vicenza hanno le situazioni peggiori, e il 6% delle città supera questo limite più del triplo delle volte.

L’aspetto…

View original post 1.002 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.