Selfie e psichiatria: cosa dicono gli studi scientifici

OggiScienza

La tendenza a condividere selfie non deve essere scambiata con una diagnosi di narcisismo. Crediti immagine: Paško Tomić, Flickr

APPROFONDIMENTO – Non è una “notizia” fresca, ma purtroppo continua a essere rilanciata da tantissimi siti di (dis)informazione e relativi profili social: chi si fa e pubblica online molti selfie è uno psicopatico. A dirlo, come spesso si legge in simili situazioni, è la scienza, grazie a seri e documentati studi scientifici i cui risultati sono stati confermati dalla stessa American Psychiatric Association.

È proprio così? Per scoprirlo analizziamo con attenzione le ricerche in questione (che, è giusto ribadirlo a scanso di equivoci, sono effettivamente precise e accurate). Innanzitutto è importante la definizione di selfie utilizzata dagli scienziati, che sarà poi cruciale nell’analisi stessa dei risultati: con questo termine si intende “qualsiasi fotografia in formato autoritratto, da solo o con altre persone; la fotografia può essere realizzata con il braccio…

View original post 733 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.