Speciale LEA – Cosa cambia riguardo alle malattie rare

OggiScienza

Forse la principale novità nel campo delle malattie rare riguarda l’introduzione nel Lea dello screening neonatale allargato per circa 40 malattie rare. Crediti immagine: Pixabay

SPECIALE LEA – Lo scorso 18 marzo sono stati definitivamente pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale i nuovi Lea (Livelli Essenziali di Assistenza), approvati il 12 gennaio, che dopo anni 16 anni ridefiniscono nel dettaglio le attività, i servizi e le prestazioni che il Servizio sanitario nazionale (SSN) è tenuto a fornire a tutti i cittadini, gratuitamente o dietro pagamento del ticket, con le risorse raccolte attraverso la fiscalità generale. I nuovi LEA vanno a sostituire infatti il noto DPCM del 29 novembre 2001.
Si tratta di un documento molto corposo, dal momento che racchiude in sé tutti i cambiamenti necessari dopo 16 anni, sui diversi fronti dell’assistenza sanitaria.

In questa prima puntata dello speciale di OggiScienza dedicato a raccontare gli snodi centrali di questi nuovi Lea…

View original post 740 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...