Il freddo (o anche solo pensarci) rende la mente più lucida

OggiScienza

La capacità di resistere alle distrazioni e alle scelte impulsive sembra essere influenza dalla temperatura: il controllo cognitivo è maggiore a temperature più basse. Crediti immagine: Public Domain

SCOPERTE – Le espressioni “freddo calcolatore” o “a sangue freddo” hanno forse un fondo di verità. Un gruppo di ricercatori della Ben-Gurion University del Negev, in Israele, ha osservato che la percezione di basse temperature potenzia notevolmente il controllo cognitivo. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Psychological Research.

“Precedenti ricerche si erano focalizzate sul reale effetto della temperatura sul fenomeno psicologico conosciuto come ‘controllo cognitivo’, ma questa è la prima volta che siamo stati in grado di misurare gli effetti della temperatura percepita”, spiega in un comunicato Idit Shalev, che ha firmato il lavoro insieme a Nachshon Meiran e a Eliran Halali. Ma che cosa si intende per controllo cognitivo? È la capacità di inibire in modo volontario le…

View original post 283 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico, lavoro nella sicurezza in una industria chimica, e per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...