Gli squali si sono fermati a Doha

OggiScienza

Non solo tonno: meno simpatico dell’altro abitante del mare, anche lo squalo corre seri pericoli ed è stato materia di discussione durante la conferenza CITES tenutasi a DOHA lo scorso marzo

LA VOCE DEL MASTER – A chi vi dice che non si tuffa in mare per paura degli squali potreste rispondere con la forza dell’ironia perché ogni anno fanno più vittime i distributori automatici di merendine, con i numeri della biologia poiché lo squalo più grande, lo squalo balena (18 metri di lunghezza) si nutre di minuscoli organismi che filtra dall’acqua e non ha mai fatto del male a nessuno, o con il rigore dei numeri: l’Italia è stato fino a pochi anni fa il massimo importatore di squali con un totale di 14.400 tonnellate all’anno. Quello che nelle pescherie è venduto come palombo (can bianco in Friuli Venezia Giulia) è uno squalo vero e proprio

View original post 427 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...