Flora e fauna del Mediterraneo, una ricchezza di biodiversità a rischio

OggiScienza

Gli stessi ecologisti ritengono che sia molto difficile catalogare con completezza l’enorme banca dati di specie presenti nell’ambiente mediterraneo. Crediti immagine: Pixabay

SPECIALE APRILE – Secondo Norman Myers, analista ambientale britannico e uno dei massimo esperti mondiali del settore, il bacino del Mediterraneo è in cima alla lista degli hotspot a livello globale per ricchezza di biodiversità. Con un’ estensione di circa 2 milioni di Km2, dal Portogallo al Giordano, e dal nord dell’Italia fino a Capo Verde, il Mediterraneo ospita il 20% della ricchezza naturale mondiale, a fronte di una superficie pari al circa 2% del totale delle aree considerate. Insieme all’imponente lavoro di catalogazione sulla biodiversità globale, dettagliata con diverse pubblicazioni, nei suoi lavori più recenti Mayer ha fatto anche notare come, nonostante stia maturando la consapevolezza della mole di questo patrimonio naturale e aumentino gli sforzi per conservalo, il tasso di perdita di molte specie…

View original post 872 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...