Il Grand Finale della sonda Cassini: un tuffo tra gli anelli di Saturno e l’addio

OggiScienza

Crediti immagine: NASA/JPL-Caltech

CRONACA – Ha svelato la natura della polvere interstellare, ha descritto nel dettaglio le lune di Saturno, scoprendo oceani di metano su Titano e attività idrotermali potenzialmente ospitali per la vita su Encelado. Ora però la sonda Cassini si prepara al suo Grand Finale a 20 anni dal lancio che sancì l’inizio della missione, nel 1997. Il 26 aprile la sonda, nata dalla collaborazione tra Nasa, European Space Agency e Agenzia Spaziale Italiana si è ammutolita: un silenzio che è durato poco più di 24 ore e che le ha permesso di entrare nell’orbita che il prossimo 15 settembre la porterà al “pensionamento”. Un tuffo tra gli anelli di Saturno e la sua atmosfera per svelarne gli ultimi misteri dopo aver inviato preziosissimi dati per 13 onorati anni di onorata carriera.

Un vero e proprio Grand Finale, questo il nome della sequenza di manovre che gli scienziati hanno…

View original post 478 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...