Plastica e idrocarburi, i grandi mali del Mediterraneo

OggiScienza

Le tre tipologie di rifiuto maggiormente presenti sulle spiagge prese in esame sono piccoli pezzi di plastica, polistirolo e cotton fioc. Crediti immagine: Pixabay

SPECIALE APRILE – Otto milioni di tonnellate di plastica vengono scaricate negli oceani ogni anno. Questo materiale altera il delicato equilibrio dell’ecosistema marino e rischia di compromettere siti naturali ad alta biodiversità e la vita delle specie che vi risiedono. L’inquinamento derivante da plastica, bottiglie di vetro e contenitori per alimenti costituisce la minaccia più evidente per l’equilibrio biologico dei mari, anche se spesso risulta difficile quantificarne la portata e l’impatto. Un recente studio, Marine litter assessment in the Adriatic and Ionian Seas, realizzato grazie alla collaborazione tra Albania, Bosnia Herzegovina, Croazia, Italia, Grecia, Montenegro e Slovenia propone per la prima volta un focus dedicato a due bacini del Mediterraneo, lo Ionio e l’Adriatico.

Per la ricerca sono stati raccolti e catalogati oltre 700.000…

View original post 465 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.