L’effetto del microbioma sulla dieta

OggiScienza

Due ceppi di batteri sono in grado di influenzare le preferenze alimentari dei moscerini in maniera: Acetobacter e Lactobacillus stimolano i moscerini a nutrirsi di zuccheri, invece che di proteine. Crediti immagine: Bob Blaylock, Eigenes Werk, Wikimedia Commons

SCOPERTE – Diversi studi suggeriscono che la comunicazione tra l’ospite e il suo microbiomapossa svolgersi in entrambe le direzioni, e non solo a livello di intestino. I batteri potrebbero produrre ormoni e metaboliti in grado di agire direttamente sul sistema nervoso: come avvenga questo scambio dall’intestino al cervello non è però ancora chiaro.

Un nuovo studio, condotto dai ricercatori del Champalimaud Centre for the Unknown (CCU) di Lisbona, e pubblicato su PLOS Biology, cerca di fare luce su un aspetto di questo processo. Gli esperimenti guidati da Carlos Ribeiro si sono infatti focalizzati sulla possibilità che i batteri modifichino le abitudini alimentari dell’ospite.

Per verificare questa ipotesi, i ricercatori…

View original post 295 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...