Le più antiche tracce di orchidee in un frammento di ambra

OggiScienza

Un insetto intrappolato nell’ambra tra i 45 e i 55 milioni di anni fa ha conservato il polline di un’orchidea. Crediti immagine: George Poinar, Oregon State University

SCOPERTE – Il record fossile registra un nuovo avvincente ritrovamento: una testimonianza di un’orchidea dell’Eocene inferiore conservata in un frammento di ambra proveniente dalla zona del Mar Baltico. È la più antica traccia di orchidea mai descritta, risalente a un periodo compreso tra 45 milioni e 55 milioni di anni fa, ben oltre i 20-30 milioni di anni fa a cui è datato il precedente detentore del primato, un’altra traccia conservata in un’ambra dominicana. Il resto fossile è descritto sulle pagine del Botanical Journal of the Linnean Society, in un articolo firmato da un gruppo di ricerca guidato da George Poinar, professore emerito di entomologia del College of Science alla Oregon State University.

La famiglia delle orchidacee oggi non è…

View original post 653 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...