Un razzo per esplorare gli insoliti campi magnetici solari

OggiScienza

I ricercatori della collaborazione Clasp hanno utilizzato per la prima volta la spettropolarimetria ultravioletta per sondare e analizzare nel dettaglio le caratteristiche della luce solare. Crediti immagine: NAOJ, JAXA, NASA/MSFC; NASA/SDO

SCOPERTE – Un volo di 5 minuti per esplorare nel dettaglio le caratteristiche sconosciute della regione più alta dell’atmosfera solare. Lo straordinario risultato è stato possibile grazie al razzo Clasp della Nasa, lanciato il 3 settembre 2015, e i cui dati hanno mostrato un’insolita polarizzazione della luce ultravioletta che arriva dalla nostra stella. Gli scienziati hanno avuto per la prima volta al mondo la possibilità di concentrarsi sullo studio della cromosfera e della regione di transizione del Sole, scoprendo che le loro strutture sono molto più complicate di quanto ipotizzato e il ruolo primario effettivamente giocato dai campi magnetici solari.

I ricercatori della collaborazione Clasp hanno utilizzato per la prima volta la spettropolarimetria ultravioletta per sondare e…

View original post 384 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...