Le galassie iperproduttive che sfornano stelle a ritmi scatenati

OggiScienza

Grazie ai dati raccolti dal telescopio ALMA, in Cile, un gruppo di scienziati ha identificato alcune galassie molto antiche che producono stelle a velocità altissime. Crediti immagine: Max Planck Institute for Astronomy/NASA/ESA

SCOPERTE – Sono nate circa 1 miliardo di anni dopo il Big Bang, sono galassie molto antiche che sfornano stelle a velocità altissime. Queste fabbriche stellari ipeproduttive hanno sorpreso gli astronomi del gruppo di ricercatori guidato da Roberto Decarli del Max Planck Institute per almeno due motivi. Il primo è ovviamente l’incredibile ritmo a cui producono centinaia di masse solari per anno, il secondo è che sono state scoperte proprio mentre nessuno le cercava: gli scienziati infatti stavano dando la caccia ai quasar, i buchi neri supermassivi che si formano nel centro di enormi galassie e accumulano materia, quando hanno notato le galassie iperproduttive.

Una scoperta avvenuta per caso dunque, e che promette di ricostruire tassello per tassello…

View original post 373 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico, lavoro nella sicurezza in una industria chimica, e per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...