Le galassie iperproduttive che sfornano stelle a ritmi scatenati

OggiScienza

Grazie ai dati raccolti dal telescopio ALMA, in Cile, un gruppo di scienziati ha identificato alcune galassie molto antiche che producono stelle a velocità altissime. Crediti immagine: Max Planck Institute for Astronomy/NASA/ESA

SCOPERTE – Sono nate circa 1 miliardo di anni dopo il Big Bang, sono galassie molto antiche che sfornano stelle a velocità altissime. Queste fabbriche stellari ipeproduttive hanno sorpreso gli astronomi del gruppo di ricercatori guidato da Roberto Decarli del Max Planck Institute per almeno due motivi. Il primo è ovviamente l’incredibile ritmo a cui producono centinaia di masse solari per anno, il secondo è che sono state scoperte proprio mentre nessuno le cercava: gli scienziati infatti stavano dando la caccia ai quasar, i buchi neri supermassivi che si formano nel centro di enormi galassie e accumulano materia, quando hanno notato le galassie iperproduttive.

Una scoperta avvenuta per caso dunque, e che promette di ricostruire tassello per tassello…

View original post 373 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...