Wolbachia, usare i batteri contro la Dengue

OggiScienza

La presenza di Wolbachia modifica la biologia riproduttiva delle zanzare perché avvantaggia gli insetti che ospitano i batteri. Crediti immagine: Scott O’Neill, Wikimedia Commons

BIOTECNOLOGIE – I batteri del genere Wolbachia sono presenti nelle cellule di oltre la metà degli insetti che conosciamo e, in alcuni casi, è stato dimostrato che sono capaci di inibire la capacità di trasmettere i virus. Per questo negli ultimi anni si è studiato come sfruttarli per combattere la Chikungunya, la Dengue e anche la più “recente” Zika.

Ora i ricercatori di Eliminate Dengue Program, guidati da Michael Turelli della University of California, hanno dimostrato che dei rilasci strategici di zanzare con Wolbachia sarebbero sufficienti a farle diffondere nelle grandi città. Sapevamo già che gli insetti infettati sono vettori molto meno efficaci per la Dengue, ma quanto ci volesse per far diffondere i batteri in una popolazione urbana era ancora un punto di domanda.

View original post 572 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...