Comportamento e neuroni: connessioni non scontate

OggiScienza

I nudibranchi giganti (Dendronotus iris) possiedono neuroni molto grandi, che regolano comportamenti semplici come il movimento ondulatorio. Per gentile concessione di Ralph and Dale Marie Gonzales

SCOPERTE – Riprodurre nel cervello di una specie le connessioni neurali di un’altra specie può suonare come qualcosa di fantascientifico, ma è quanto è riuscito a fare un gruppo di ricercatori della Georgia State University studiando la relazione tra neuroni e comportamento nei nudibranchi. I risultati dimostrano, confermando studi precedenti, che comportamenti omologhi possono essere generati da neuroni omologhi anche se questi lavorano attraverso “vie” diverse. Non è così scontato, quindi, che specie diverse con comportamenti e cervello conservati condividano anche gli stessi circuiti neurali.

Per analizzare la questione, i ricercatori americani hanno studiato il sistema nervoso dei nudibranchi, molluschi marini noti anche come “lumache di mare”. In questi animali il sistema nervoso è dotato di neuroni molto grandi, in grado…

View original post 266 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...