Ingiustizie animali: perché lui si e io no?

OggiScienza

SCOPERTE – Immaginate di essere alla fine di una lunga giornata in ufficio, dopo aver trascorso parecchie ore tra le scartoffie per concludere un progetto insieme a un collega, che ha lavorato tanto quanto voi. Arrivati a sera è il momento di ricevere il compenso e il vostro collega viene pagato il doppio. Ingiusto vero?

È quello che deve aver pensato uno dei due cebi che, nel 2003, i primatologi Sarah Brosnan e Frans De Waal hanno coinvolto in un ingegnoso esperimento per studiare il senso di ingiustizia.

Le due scimmie si trovavano in due gabbie contigue dalle quali potevano vedersi mentre una ricercatrice, di fronte a loro, dispensava fettine di cetriolo (un buono snack) o acini d’uva (molto più gustosi) in cambio di un sasso. Un compito facile: dai il sasso alla ricercatrice, ricevi un premio. Fino a quando lei comincia a distribuire le ricompense in modo diverso…

View original post 650 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...