Le foreste pluviali e la ‘grande bellezza’ della natura

OggiScienza

Crediti immagine: Fabio Perelli

SPECIALE GIUGNO – Ogni visita di una foresta è un’emozione nuova, scandita da nuovi incontri, suoni mai sentiti, odori inediti. Si può entrare con il sole che splende per poi essere sorpresi da improvvisi scrosci torrenziali, e perdere la bussola anche se si è esperti.
Ciò che rende speciale una foresta pluviale è la sua ricchezza: la vita si è sviluppata in un caleidoscopio di forme e colori, in una corsa agli armamenti messa in atto da predatori e prede, parassiti e simbionti fino a esplorare una gamma impressionante di nicchie e adattamenti ecologici. Nelle foreste vivono organismi diversissimi eppure perfettamente interconnessi, come ingranaggi di uno strumento ad alta precisione.
La parola chiave è biodiversità. Le foreste pluviali tropicali sono i templi della biodiversità del pianeta Terra o, per meglio dire, gli archivi primari della ricchezza e varietà della vita biologica terrestre.
Sono anche i…

View original post 1.439 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...