Il mistero dei meteoriti risolto grazie alla ricerca sull’alta pressione

OggiScienza

Un modello della struttura cristallina della cristobalite X-l, che non era mai stata trovata in altri materiali. Crediti immagine: Leonid Dubrovinsky

SCOPERTE – Quando asteroidi e comete colpiscono il suolo della Luna o di Marte, nel punto di impatto si hanno contemporaneamente una pressione e una temperatura molto alte che possono alterare la struttura stessa delle rocce. Alcuni frammenti di queste rocce alterate, si spargono nello spazio circostante e, in alcuni casi, vengono catapultate fino alla Terra.

Tali frammenti si sono rivelati, in passato, un vero mistero per gli scienziati per due motivi. Il primo è che contengono seitfertite, un minerale formato da biossido di silicio a pressioni molto elevate: impatti di tale portata avrebbero dovuto sciogliere aree molto vaste di roccia sulla Luna o su Marte ma le ricerche non indicano corrispondenze effettive di disastri di questo genere. Il secondo è che la seitfertite viene spesso trovata vicino a minerali…

View original post 387 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...