Il sonno e i pensieri ossessivi

OggiScienza

Il sonno può influenzare la capacità di controllare i pensieri ossessivi nei pazienti che soffrono di disturbo ossessivo-compulsivo. Crediti immagine: Public Domain

SCOPERTE – Andare a letto tardi peggiora i sintomi del disturbo ossessivo-compulsivo. Lo afferma uno studio condotto dai ricercatori della Binghamton University e presentato al 31esimo meeting della Associated Professional Sleep Societies.

Meredith E. Coles e Jessica Schubert della Binghamton University hanno osservato per una settimana le abitudini di 20 pazienti che soffrono di questo tipo di disturbo e di 10 individui con disturbi sottosoglia. Ai partecipanti è stato chiesto di compilare un diario del sonno e registrare giorno per giorno quanto riuscissero a controllare pensieri ossessivi e comportamenti ritualizzati.

I ricercatori hanno individuato una relazione significativa tra il controllo delle ossessioni e la precedente notte di sonno. In particolare, andando a letto più tardi, i pazienti avevano un livello più basso di percezione del controllo sui…

View original post 124 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...