Eva Crane, la fisica che amava le api

OggiScienza

La fisica britannica Eva Crane ha fondato l’International Bee Research Association, che contiene il più ampio database mondiale di ricerche sulle api. Crediti immagine: Public Domain

IPAZIA – Nel mondo esistono oltre 20 000 specie di api, molte delle quali a rischio di estinzione. Le api impollinatrici sono fondamentali per l’agricoltura e per il mantenimento dell’equilibrio di numerosi ecosistemi. Per questo, oggi più che mai, è essenziale studiare questi insetti e cercare di comprendere quali azioni attuare per preservarne la sopravvivenza. L’International Bee Research Association (IBRA), oltre a occuparsi attivamente di promuovere la conoscenza delle api e delle varie forme di apicoltura, contiene il più grande database mondiale di studi scientifici e ricerche sull’argomento. A fondare e dirigere l’associazione per oltre trentacinque anni è stata una donna, fisica di formazione, che ha iniziato a occuparsi di api quasi per caso, grazie a un regalo di nozze…

View original post 803 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...