Il sacrificio di Arabidopsis

OggiScienza

Le piante hanno imparato con una certa efficacia a resistere alle fluttuazioni ambientali e lo fanno quasi sempre compiendo dei sacrifici.

SCOPERTE – Arabidopsis thaliana non è solo la prima specie vegetale il cui genoma è stato completamente sequenziato (ormai nel lontano 2000). Il suo patrimonio genetico ‘tascabile’ e facilmente manipolabile, le ridotte dimensioni e la rapidità con cui compie i suoi cicli vitali l’hanno resa fin da subito uno dei migliori modelli a nostra disposizione per gli studi sul mondo vegetale.
Una delle ultime scoperte fatte studiando questa pianta riguarda la capacità di sacrificare parte delle proprie radici per superare i momenti climatici più avversi. È un adattamento descritto sulle pagine di Cell da un team di biologi vegetali del National University of Singapore (NUS).

È risaputo come le piante abbiano imparato con una certa efficacia a resistere alle fluttuazioni ambientali. E lo fanno quasi sempre compiendo dei…

View original post 436 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...