Rimozione selettiva dei ricordi: un passo in avanti

OggiScienza

Seppur molto più complicati sotto moltissimi punti di vista (evoluzionistico, cognitivo, motorio, comportamentale), gli esseri umani condividono con la lumaca Alypsia il meccanismo di rafforzamento dei ricordi basato sulla proteina PKM. Crediti immagine: Pixabay

SCOPERTE – È bene chiarirlo subito: siamo ben lontani dalla precisione e radicalità con cui i ricordi venivano eliminati dalla mente di un innamorato e depresso Jim Carrey nel film dallo sfortunato titolo italiano “Se mi lasci ti cancello”, ma i margini di ottimismo nella comunità scientifica sono supportati da un’evidenza potenzialmente rivoluzionaria: è possibile eliminare particolari ricordi, mantenendone intatti altri.

In particolare lo studio – pubblicato sulla rivistaCurrent Biology– si è concentrato sui ricordi collegati a un evento traumatico: quando avviene un evento particolarmente spiacevole, infatti, il nostro cervello elabora e immagazzina una serie di ricordi, che includono anche informazioni “accidentali” non strettamente legate all’evento stesso. Molto spesso, tuttavia, sono tali…

View original post 398 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.