Esopianeti, abitabilità a rischio col meteo spaziale avverso

OggiScienza

Per valutare l’abitabilità degli esopianeti è importante considerare anche le eruzioni di plasma e campo magnetico emesse dalle loro stelle. Crediti immagine: Ron Miller

SCOPERTE – Un gruppo di ricercatori ha per la prima volta rimescolato le carte in tavola nella definizione di abitabilità di un esopianeta simile alla Terra. Non è sufficiente infatti che il pianeta si trovi nella zona abitabile, dove la temperatura superficiale permette la presenza di acqua allo stato liquido per far nascere la vita, ma deve tenere conto anche del meteo spaziale. Se infatti le eruzioni solari sono in grado di arrivare sulla Terra, causando violente tempeste magnetiche che distruggono i satelliti in orbita e possono causare blackout sui dispositivi elettronici in superficie, su questi esopianeti molto vicini alle loro stelle potrebbero anche spazzare via l’atmosfera. Una condizione che di fatto lascerebbe i potenziali organismi che lo popolano in balia dei dannosi raggi X e…

View original post 422 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...