Dobbiamo migliorare l’educazione in età prescolare?

OggiScienza

Un programma educativo sviluppato da ricercatori del MIT ha coinvolto più di 1500 bambini in età prescolare nei quartieri più poveri di Delhi, in India. Crediti immagine: Vrinda Kapur, J-PAL SA

SCOPERTE – Ancora prima di iniziare la scuola, i nostri bambini sono esposti a una serie di stimoli e proposte educative che vorrebbero introdurli gradualmente ai concetti che dovranno affrontare nelle aule scolastiche. E facilitare, si spera, il loro futuro apprendimento. Attività nelle scuole materne, giochi nei musei e nei campi estivi, libretti, app, videogiochi “intelligenti”: difficile elencare tutte le proposte a cui possono attingere educatori e genitori attenti e curiosi. Come in molti ambiti dell’educazione, l’effettivo beneficio di queste stimolazioni resta ancora da dimostrare.

Quello che sappiamo – o meglio, quello che suggeriscono diversi rapporti internazionali – è che nei Paesi più poveri, dove i bambini non hanno accesso a questo tipo di proposte in età prescolare

View original post 443 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...