La vespa che fece il lavaggio del cervello al bruco

Grandioso!

OggiScienza

LIBRI- Cono geografico sembra il nome di una bussola uscita da un romanzo fantasy, o di qualcosa che potreste trovare nella cabina di un capitano pirata. Invece si tratta di un mollusco sofisticato e pericolosissimo, che manda in coma ipoglicemico i pesci per poi arpionarli e mangiarne a bizzeffe. Vi sentite al sicuro? Vi capisco, d’altronde non siete pesci. Ma vi sbagliate.

Era il 1935 quando un uomo, al largo di un’isola della Grande barriera corallina, prese in mano una splendida conchiglia. Tenendola sul palmo “iniziò a grattare via la sottile cuticola che la rivestiva. Questo però non piacque troppo all’animale [avete indovinato? sì, era un cono geografico], che sparò il suo arpione velenifero nel palmo dell’uomo. Così incominciò l’intorpidimento. Dieci minuti dopo le labbra dell’uomo divennero dure e dopo altri dieci minuti la vittima incominciò a vedere doppio. Mezz’ora dopo, le gambe erano paralizzate e l’uomo cadde in coma…

View original post 724 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...