Luna “bagnata”: i depositi vulcanici nascondono pepite di acqua

OggiScienza

“I depositi sono distribuiti su tutta la superficie lunare, quindi l’acqua trovata nei campioni raccolti da Apollo non è un avvenimento unico e questo ci suggerisce che oltre ad essere presente nei depositi, sia anche presente nel mantello”. Crediti immagine: Olga Prilipko Huber

SCOPERTE – La Luna potrebbe essere ben più “bagnata” di quanto fino ad oggi ipotizzato dagli astronomi. Anzi, la parte più interna del satellite presenterebbe tra i suoi anziani depositi vulcanici distribuiti sulla superficie un grande quantità di acqua localizzata nel mantello, proprio come accade per il basalto sulla Terra. L’acqua non sarebbe allo stato liquido, ma intrappolata in dei grani di vetro, quasi delle pepite, che si sarebbero formati durante le esplosive eruzioni di magma provenienti proprio dall’interno lunare.

Se già nel 2008 il geologo Alberto Saal della Brown University aveva ipotizzato la presenza di acqua dall’analisi dei campioni di rocce lunari raccolte dalle missioni Apollo…

View original post 708 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico, lavoro nella sicurezza in una industria chimica, e per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...