Lunga vita ai tardigradi, gli ultimi abitanti della Terra

OggiScienza

I tardigradi sono già ben noti come campioni di resistenza e resilienza, oggetto di studio per le loro numerose performance da record. Crediti immagine: Bob Goldstein and Vicky Madden

RICERCA – Oggi il Sole si trova nel mezzo del cammin della sua “vita”, e ogni giorno ci fornisce con regolarità la sua energia. Ma fra cinque miliardi di anni il suo tepore accogliente si convertirà in una deflagrazione di calore infernale, prima, e in una fredda e opaca emanazione, poi.
In tutto questo, il genere umano non potrà più trovare asilo sulla Terra. Non possiamo sapere se saremo in grado di colonizzare altri mondi sfuggendo l’inevitabile, ma è certo che il nostro pianeta si spopolerà gradualmente di ogni sua forma di vita, prima di dissolversi lui stesso, assorbito dal caro vecchio Sole divenuto una terribile Gigante Rossa.

Ma tra tutti gli organismi che oggi abitano la Terra, ne esistono…

View original post 621 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.