Isola di Pasqua, collasso ecologico o storia fraintesa?

OggiScienza

Il vulcano Ranu Kao sull’isola di Pasqua. Foto di Lanoel, Wikimedia Commons, CC BY SA 3.0

SPECIALE AGOSTO – Con le isole Pitcairn a 2000 chilometri verso Ovest, e il Cile a quasi 4 000 verso Est, uno dei motivi che hanno reso l’Isola di Pasqua tanto affascinante è proprio il suo isolamento. Dalla sua scoperta nel 1772, quando l’esploratore Jakob Roggeveen vi approdò proprio il giorno di Pasqua (era il 5 aprile) non ha fatto che attirare l’attenzione degli esperti. Antropologi, botanici, zoologi, ecologi, palinologi: ogni aspetto della vita sull’Isola di Pasqua, dall’arrivo dei primi coloni fino al disastro ecologico che ne schiacciò la civiltà, è stato analizzato nei minimi dettagli.

Sull’isola 12 clan collaboravano tra loro, scambiandosi risorse ma anche entrando in competizione, con un tessuto religioso comune e le stesse necessità: domare un territorio e gestire un clima entrambi meno ospitali rispetto alla maggior parte delle…

View original post 1.308 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.