Una rete neurale per le nanoscienze

OggiScienza

Le tecniche di riconoscimento immagini sono entrate nella nostra vita da qualche anno e si stanno facendo sempre più sofisticate; per la prima volta sono state applicate per oggetti della grandezza dell’ordine dei nanometri. Crediti immagine: Regina Ciancio on behalf of CNR-IOM

TRIESTE CITTÀ DELLA SCIENZA – Tutti noi sappiamo distinguere un tavolo da una sedia, ma sono molti meno quelli che sanno distinguere tra loro diversi tipi di nanoparticelle. Tuttavia, vedendone diverse, dopo un po’ potremmo riuscire distinguere anche noi le categorie principali. Se ciò vale per gli essere umani, può valere anche per un calcolatore? E quale è il modo più efficiente per ottenere questo risultato? La risposta è stata fornita da un team di ricercatori basati in Italia e Gran Bretagna ed è stata presentata in un articolo pubblicato il 16 ottobre sulla rivista Scientific Report. Il team, infatti, è riuscito ad allenare un…

View original post 1.664 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.