Antimateria in eccesso nei raggi cosmici: è possibile un’origine esotica?

OggiScienza

Llo HAWC è un innovativo telescopio per raggi gamma che permette di avere una visione molto più dettagliata dei dintorni delle pulsar. Crediti immagine: HAWC

SCOPERTE – Troppa antimateria nello spazio che circonda la Terra, nella fattispecie troppi positroni, le antiparticelle degli elettroni. Da dove provengono? La scoperta è del 2008 e ha immediatamente chiamato in causa la materia oscura come possibile origine dell’anomalia. Da allora la domanda è rimasta però senza risposta e lo rimane anche dopo la pubblicazione, uscita su Science il 16 novembre, dello studio fatto su una coppia di pulsar relativamente vicine alla Terra. I due oggetti, resto  dell’esplosione di due supernove, potevano costituire una fonte meno esotica dell’eccesso di positroni, ma la loro osservazione nei raggi gamma ha portato a escludere questa possibilità.

Tale risultato è stato ottenuto grazie allo HAWC (High-Altitude Water Cherenkov), un innovativo telescopio per raggi gamma situato ad alta quota…

View original post 1.737 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.