La percezione oscillante dei suoni e il cervello “stroboscopico”

OggiScienza

La percezione dei suoni non è sempre costante, ma segue ritmi ciclici. Crediti immagine: Public Domain

SCOPERTE – Non è solo l’occhio a giocarci certi scherzetti, ma anche all’orecchio occorre prestare la giusta attenzione per interpretare i suoni che ci trasmette. Noi crediamo che le nostre esperienze sensoriali siano continue e prive di interruzioni, ma la realtà è un’altra. L’Università di Sydney, in collaborazione con un le università italiane di Pisa e Firenze, ha appena pubblicato i risultati di una ricerca che dimostra che l’esperienza sensoriale nell’essere umano non è continua e lineare, ma discontinua e ritmata secondo tempi scanditi in modo non casuale. Lo studio è pubblicato sulle pagine di Current Biology, e porta con sé profonde implicazioni sugli studi sul comportamento umano, per comprendere come interagiamo con l’ambiente e come avviene il processo con cui prendiamo decisioni.

Il lavoro partiva dal presupposto ipotetico che le percezioni sensoriali

View original post 584 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.