Biosonde col Kirigami: così “avvolgeremo” un cuore che batte

OggiScienza

Un dispositivo elettronico basato sulla tecnica giapponese del Kirigami che permette di ottenere, attraverso il taglio e la piegatura della carta, delle forme geometriche tridimensionali. Crediti immagine: Toyohashi University Of Technology

SCOPERTE – Prendete un sottile film di un materiale rigido, come un foglio di carta, e tagliatelo seguendo la tecnica orientale del Kirigami. Quello che otterrete è un materiale altamente deformabile, nonostante la sua rigidità, ed elastico. Se invece di un foglio di carta, si sceglie un sottile film di parylene, un materiale derivato dal benzene, quello che otterrete applicando la tecnica del Kirigami è una biosonda altamente flessibile e deformabile in grado di “seguire” la forma di campioni biologici sferici anche molto estesi, come ad esempio un cuore che batte o il tessuto cerebrale.

Questo il risultato raggiunto dai ricercatori del dipartimento di Ingegneria elettronica e dell’Electronics-Inspired Interdisciplinary Research Institute (EIIRIS) della Toyohashi University of Technology…

View original post 638 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.