Niente alieni per la stella di Tabby: il mistero di KIC 8462852

OggiScienza

Crediti immagine: NASA/JPL-Caltec

SCOPERTE – Una stella a 1000 anni luce dalla Terra ha attirato l’attenzione degli astronomi di tutto il mondo e del progetto SETI per la ricerca della vita aliena con l’insolito smorzamento della sua luminosità. Quali potevano essere le cause? Un pianeta orbitante, un disco di materiale interstellare o ancora una megastruttura aliena che ne offuscasse la luce diretta verso di noi. Proprio quest’ultima ipotesi aveva affascinato e incuriosito scienziati e non addetti ai lavori, ma un nuovo studio l’ha esclusa dalla rosa delle possibilità.

La stella KIC 8462852, nota anche col nome di stella di Tabby, dall’astronoma che l’ha scoperta Tabetha Boyajian della Louisiana State University, rappresenta un rompicapo stellare che nella sua risoluzione ha interessato non solo gli astronomi di professione, ma anche una rete di astronomi “civili” che hanno aiutato gli scienziati nell’analisi della grande quantità di dati raccolti da una vasta rete di…

View original post 925 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.