Una selezione di specie in onore di Linneo

OggiScienza

ANIMALI – Se gli scienziati di tutto il mondo possono confrontare le proprie conoscenze su piante e animali e organismi di ogni tipo senza – o quasi – rischio di fraintendimenti, lo devono in gran parte a Linneo. Medico, botanico e naturalista, Carl Nilsson Linnaeus (Råshult, Svezia, 1707) è considerato il padre della tassonomia, ovvero di quella branca della scienza che ci permette di identificare, classificare e distinguere le specie, dal più piccolo microrganismo fino all’enorme balenottera azzurra, passando per funghi e piante, queste ultime la sua prima passione, trasmessa dal padre Nils.

A soli cinque anni Linneo aveva già il suo piccolo giardino, una palestra in cui far crescere quell’abilità che l’avrebbe portato a insegnare botanica all’Università di Uppsala, a divenire un influente scienziato e professore e a dare un nome a oltre 12 000 specie diverse. Il sistema da lui coniato è la nomenclatura binomiale descritta nelle…

View original post 775 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.