Isobel Bennett, scienziata per caso

OggiScienza

Isobel Bennet, in patria, è conosciuta come “the last of the great naturalists”, l’ultima grande naturalista.

IPAZIA – Isobel Bennett è stata una delle più importanti biologhe marine australiane. Ha compiuto studi fondamentali sul plancton del Pacifico meridionale, sugli organismi marini della zona intertidale e sulla grande barriera corallina. Eppure non era laureata in biologia; anzi, non aveva nessuna laurea. È diventata una scienziata per puro caso, grazie a un incontro fortuito su una nave da crociera. Questa è la sua storia.

Isobel Ida Bennett nasce a Brisbane nel 1909. È una studentessa brillante e all’età di 14 anni ottiene una borsa di studio che le consente di accedere al Somerville House, prestigioso istituto per sole ragazze. Due anni dopo, però, deve lasciare la scuola per problemi economici familiari. I genitori la spingono a iscriversi a un corso che le consenta di trovare lavoro in breve tempo. Frequenta un istituto di…

View original post 1.310 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.