Oscillazioni quasi periodiche in sistemi binari

OggiScienza

“Grazie a una grande quantità di dati siamo riusciti a capire che c’è un legame tra frame dragging e particolari componenti degli spettri di potenza, chiamate oscillazioni quasi periodiche o QPO. Adesso stiamo usando questa teoria per costruire nuove predizioni e finora sembra funzionare molto bene.” Crediti immagine: Wikimedia Commons

RICERCANDO ALL’ESTERO – Nella nostra galassia, molti dei buchi neri di massa stellare, cioè di circa 5-10 volte quella del Sole, si trovano in sistemi binari assieme a una stella compagna. L’attrazione gravitazionale del buco nero è così forte che inizia ad attrarre il materiale della compagna fino a formare il cosiddetto disco di accrescimento. La materia della stella inizia a spiraleggiare verso del buco nero, perdendo sempre più il momento angolare che possedeva in origine e scaldandosi a tal punto da emettere luce nella banda X.

Sara Motta studia questi sistemi in accrescimento presso l’Università di Oxford con…

View original post 1.111 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.