Ricerche più flessibili grazie ai glider

OggiScienza

I glider sono particolari robot che permettono di compiere ricerche sottomarine. Crediti immagine: OGS

TRIESTE CITTÀ DELLA CONOSCENZA – Il 70% del nostro pianeta è coperto dal mare. Nonostante questo, a oggi conosciamo molto poco della Terra rispetto a quello che sappiamo di altri pianeti, proprio perché non riusciamo ad campionare adeguatamente le caratteristiche delle masse che stanno sotto alla superficie coperta dall’acqua.

Eppure, è proprio studiando le correnti, la salinità e altre caratteristiche fisico-biogeochimiche dei nostri mari che possiamo comprendere efficacemente fenomeni come il cambiamento climatico e arginare eventuali disastri ambientali.  Con quest’obiettivo, l’Istituto Nazionale di Oceanografia si è dotato da tempo di una flotta di glider, particolari robot che permettono di compiere ricerche sottomarine e studiare parametri come temperatura, salinità, ossigeno disciolto e concentrazione di clorofilla dell’acqua. Grazie a queste tecnologie è stato possibile studiare aree chiave del Mediterraneo, come la fossa del Sud Adriatico, dove si…

View original post 730 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.