Lo spazio rubato ai mammiferi

OggiScienza

ANIMALI – Secondo quanto afferma uno studio pubblicato su Science gli animali che vivono in ambienti antropizzati percorrono delle distanze inferiori di due o tre volte, rispetto a quelli che vivono in aree incontaminate. Il pattern è stato osservato in tutto il pianeta: dagli elefanti delle foreste africane allo scoiattolo antilope dalla coda bianca del Nord America, la presenza dell’uomo ha degli effetti sugli spostamenti degli animali, sia piccoli che grandi.

Allo studio, guidato da un gruppo del Senckenberg Biodiversity and Climate Research Centre di Francoforte, hanno partecipato più di 100 ricercatori che hanno fornito informazioni su 800 individui, per un totale 57 specie. Bruce Patterson, coautore dell’articolo e curatore presso il Field Museum di Chicago, ha fornito i dati relativi ai movimenti dei leoni del parco nazionale dello Tsavo, in Kenya, che in passato era una landa disabitata. Tra il 2002 e il 2009 il ricercatore ha seguito gli…

View original post 350 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.