Su Nature il primo atlante molecolare dei vasi sanguigni del cervello

Le malattie cerebrovascolari sono oggi la terza causa di morte più comune nei paesi sviluppati, ma abbiamo ancora una conoscenza piuttosto limitata sulle cellule che compongono i vasi presenti nel nostro cervello, e su come si differenziano rispetto alle cellule che costituiscono il resto dei vasi sanguigni del nostro corpo. Questo perché a differenza del resto dei vasi, nel cervello abbiamo la cosiddetta barriera emato-encefalica, che agisce come una sorta di filtro che deve bloccare alcune sostanze portate dal sangue, che altrimenti sarebbero dannose per il nostro sistema nervoso centrale. È sempre più chiaro infatti che problemi nella funzionalità della barriera emato-encefalica sono alla base di molte malattie.

I ricercatori del prestigioso Karolinska Institute svedese e dell’Università di Uppsala, hanno pubblicato su Nature il primo “atlante” delle cellule che compongono i vasi sanguigni cerebrali, fornendo nuove conoscenze sulle funzioni delle diverse cellule e della barriera emato-encefalica e indizi su quali tipi di cellule sono coinvolti in diverse malattie. Geni con funzione nota o presunta in diverse patologie del cervello possono ora essere associati a specifici tipi di cellule nel sistema vascolare cerebrale.

Continua a leggere su Oggiscienza: Su Nature il primo atlante molecolare dei vasi sanguigni del cervello

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.