Il senso della cornacchia per i numeri

Anche le cornacchie hanno il “senso dei numeri”. A dirlo è un gruppo di ricercatori su Current Biology, dopo aver dimostrato che nel cervello della cornacchia nera (Corvus corone) esistono alcuni neuroni in grado di distinguere spontaneamente una quantità da un’altra.

All’Istituto di neurobiologia dell’Università di Tubinga, in Germania, Andreas Nieder e colleghe hanno prima addestrato due cornacchie nere a svolgere un test al computer e in un secondo momento hanno registrato l’attività di circa quattrocento singoli neuroni nel nidopallio caudolaterale, un’area del cervello che si attiva durante l’esecuzione di compiti complessi. I ricercatori dell’Unità di fisiologia animale dell’università tedesca hanno scoperto che alcuni dei neuroni registrati erano selettivi per quantità ben precise, per esempio si attivavano di più quando sullo schermo del computer comparivano cinque punti e si attivavano sempre meno al diminuire del numero dei punti, anche se gli animali erano stati addestrati a misurare il colore e non il numero degli stimoli.

Continua a leggere su Oggiscienza: Il senso della cornacchia per i numeri

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.