Coccole di mamma, cervello ed epigenetica

Ormai è sempre più chiaro: ciò che siamo dipende dai nostri geni, certo, ma anche dalle nostre prime esperienze – in utero e nella prima infanzia – e dunque dall’ambiente e dal contesto sociale in cui veniamo al mondo e cresciamo. L’ultima conferma in questo senso arriva da uno studio del gruppo di Fred “Rusty” Gage del Salk Institute di San Diego, in California, relativo all’effetto delle cure materne sullo sviluppo del cervello nei topi. I ricercatori hanno raccontato su Science che i cuccioli allevati da madri che potremmo definire “ad alto contatto”, cioè che passavano più tempo a leccarli, pulirli, spulciarli e, in generale, prendersi fisicamente cura di loro, avevano un numero minore di trasposoni (frammenti di DNA capaci di replicarsi in modo autonomo, saltando da una posizione all’altra del genoma) nei neuroni dell’ippocampo. Una nuova prova che l’ambiente – inteso in questo caso come cure materne – lascia il segno nel DNA dei piccoli, anche se non è ancora chiaro quali siano le conseguenze biologiche di avere più o meno trasposoni in una certa parte del cervello.

Continua a leggere su Oggiscienza: Coccole di mamma, cervello ed epigenetica

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.