Morbo di Crohn e colite ulcerosa, la giornata mondiale

Di Federica Lavarini

Testimonianze di speranza, come Manuela che lotta per realizzare i suoi sogni nonostante la difficoltà, sono aspetti forse meno noti alla cronaca capaci di farci comprendere la realtà di queste malattie. Crediti immagine: Chiara De Marchi

SALUTE – Illuminating the invisible è il titolo di un editoriale, recentemente pubblicato su Lancet Gastroenterolgy&Hepatology, che riporta un caso di cronaca apparso sul quotidiano Metro: un body-builder inglese stomizzato, affetto da rettocolite ulcerosa (RCU), si vede negare l’accesso al bagno a lui più vicino in quel momento, quello di un centro congressi. Un bagno che avrebbe scongiurato al giovane inglese un grave episodio di incontinenza, dovuto alla perdita delle feci contenute nel sacchetto attaccato al suo addome.

Continua a leggere su Oggiscienza: Morbo di Crohn e colite ulcerosa, la giornata mondiale

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.