Neutrini oscillano tra diversi “sapori”: verso una nuova fisica

Di Veronica Nicosia

OPERA è un apparato di circa 4mila tonnellate di massa complessiva, composto da 150mila mattoncini costituiti di lastre di piombo. Crediti immagine: INFN/OPERA

SCOPERTE – I neutrini sono particelle dotate di massa? Questa la domanda a cui i fisici tentato da tempo di rispondere. Secondo il Modello standard delle particelle, i neutrini non hanno massa, ma esiste un fenomeno chiamato oscillazione che li vede trasformarsi da un tipo in un altro e che, per avvenire, ha bisogno della contraddizione del modello, cioè devono essere particelle dotate di massa. Ora i 10 eventi registrati dai rivelatori di Opera nei Laboratori nazionali del Gran Sasso dell’INFN e prodotti nell’LHC del CERN di Ginevra, confermano che l’oscillazione dei neutrini esiste e dunque anche la loro massa.

Ma cosa sono i neutrini e in cosa oscillano? Queste particelle che viaggiano a velocità relativistiche, cioè prossime alla velocità della luce, hanno una massa seppur infinitesimale ed esistono in tre diversi “sapori”, ognuno associato al leptone elettricamente carico che viene prodotto nelle interazioni con la materia. Avremo dunque tre “coppie”: elettrone e neutrino elettronico, muone e neutrino muonico e infine tauone e neutrino tau. I neutrini sono particelle che interagiscono debolmente con la materia, proprio per questo motivo è stato ipotizzato nel Modello Standard che non avessero massa.

Continua a leggere su Oggiscienza: Neutrini oscillano tra diversi “sapori”: verso una nuova fisica

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.