Speedy Ebola tests help contain Africa’s latest outbreak

Di Declan Butler 

Continua a leggere su Nature: Speedy Ebola tests help contain Africa’s latest outbreak

Health workers fighting the Ebola epidemic that swept West Africa several years ago waited days, even a week, for the results of laboratory tests to detect the deadly virus. But in an Ebola outbreak that began in early April in the Democratic Republic of the Congo (DRC), this waiting time has shrunk to hours — thanks to a genetic test that was developed in response to the 2014-2016 West African epidemic.

Researchers and health officials credit the faster tests with helping to contain the spread of Ebola in the DRC, by allowing those infected to be isolated and their contacts traced promptly. And should sparks from this outbreak light new fires in neighbouring countries, the nimbler test could help to avert a repeat of the devastating West African epidemic.

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.